Video [ENG, ITA, DEU, FRA, POR] The Faith of Claudia Koll

Italiano - La fede di Claudia Koll

L'attrice Claudia Koll, che prima di raggiungere la fama internazionale debuttò sul grande schermo, nel 1992, con la pellicola “Così fan tutte” di Tinto Brass, racconta la sua conversione al cristianesimo.

“Fino a qualche tempo fa pensavo di essere una donna che amava e che amava molto, passionale e consumavo le storie perché non mi bastava mai. Non ero soddisfata in realt”.

“Ho dovuto fare esperienze di amore per capire la differenza”.

“Quando proprio non lo meriti, il Signore entra nella tua vita e ti ricostruisce con la grazia, ti rimette in piedi e ti dà una nuova vita. Quello commuove profondamente. L'amore gratuito commuove”.

Questo amore, spiega, non l'ha cambiata solo a livello personale:

"Ha cambiato la mia vita professionale perché sono cresciuta umanamente. Dall'incontro con Dio sono cresciuta come persona".

“Ho capito che l'amore che avevo sempre cercato per strade sbagliate era quell'amore che io desideravo nel cuore perché é l'amore che tutti i cuori desiderano, è la presenza di Dio”.

“Allora ho cominciato ad assaporare la vita a capire che il Signore mi spingeva a vivere e a vivere senza paura perché Lui mi era accanto”.

Attualmente la Koll continua a lavorare nel teatro, nel cinema e nella televisione muovendo da una nuova prospettiva che punti al valore artistico dell'opera e alla dignità della persona umana.

Partecipa, attraverso l'associazione Le Opere del Padre, ad attività di volontariato e di apostolato in Africa, a favore dei bambini malati di cancro e di altre opere di evangelizzazione.

Fa inoltre parte dello staff degli insegnanti della Star Rose Academy, una nuova Accademia di Spettacolo nata a Roma, che si dedica alla formazione artistica professionale di giovani di talento.

La colonna sonora "No Puedo", interpretata da Maximo de Marco, ha vinto il 61° Festival internazionale di Salerno.

 

For God to live in your hearts, you must love.