Video [ENG, ITA, ESP, POR, FRA, DEU] Pope Benedict has set up a commission to investigate Marian apparitions at Medjugorje

Benedetto XVI ha istituito una commissione d'inchiesta sulle apparizioni mariane di Medjugorje

[ITA] Benedetto XVI ha istituito una commissione d'inchiesta sulle apparizioni mariane di Medjugorje

JT: Benedetto XVI ha istituito una commissione d'inchiesta sulle apparizioni mariane di Medjugorje. Nelle Cronache Vaticane di oggi, parleremo del perché il Papa voglia fare maggiore chiarezza sulle apparizioni e del perché le conclusioni potrebbero tardare molto ad arrivare. Sono John Thavis, caporedattore a Roma del Catholic News Service.

CG: E io sono Carol Glatz, corrispondente da Roma per il CNS. Nel 1981, sei ragazzi cominciarono a dire di aver visto la Vergine Maria nel piccolo villaggio di Medjugorje, appartenente un tempo alla Yugoslavia e oggi alla Bosnia-Erzegovina. Tuttora, tre di questi veggenti sostengono di vedere Maria ogni giorno. Dunque i colloqui con la madre di Gesù durerebbero da quasi 30 anni, un tratto unico delle apparizioni di Medjugorje.

JT: Sin dall'inizio, queste apparizioni hanno suscitato polemiche. I vescovi locali sono stati apertamente scettici ed hanno provato – con scarso successo – a limitare i pellegrinaggi a Medjugorje. I vescovi hanno anche accusato i francescani a Medjugorje di disubbidienza nel promuovere le apparizioni. Due anni fa, il Vaticano ha inoltre sospeso uno dei sacerdoti francescani che ha fatto da consigliere spirituale per i veggenti. Molte persone ritengono perciò che l'inchiesta vaticana segni una linea più dura su quanto è accaduto.

CG: Tuttavia Medjugorje ha molti sostenitori, compresi alcuni funzionari vaticani. Il cardinale austriaco Cristoph Schönborn di recente ha compiuto una visita pubblica in questo luogo, che ha suscitato le proteste dei vescovi locali. Secondo il sacerdote che ha lavorato alla causa di beatificazione di Giovanni Paolo II, il Papa precedente credeva fortemente alle apparizioni di Maria a Medjugorje e avrebbe voluto compiere un viaggio in quei luoghi. A quanto pare, però, era anche cosciente di non poterlo fare, perché la Chiesa non si era pronunciata in maniera formale sull'autenticità delle apparizioni.

JT: Papa Benedetto ha sempre sostenuto un punto di vista prudente su apparizioni, segni e messaggi divini. Avendo guidato per 24 anni la Congregazione per la dottrina della fede, si è trovato a volte a studiare i dossier sulle apparizioni, e come è facile aspettarsi il Vaticano è stato sempre molto cauto sulle manifestazioni del soprannaturale. Dietro quest'approccio attento c'è un insegnamento basilare della Chiesa: e cioè che la rivelazione pubblica si è conclusa con Gesù Cristo e il Nuovo Testamento, e che nessuna rivelazione privata potrà aggiungere nulla di fondamentale alla fede. Allo stesso tempo, Papa Benedetto ha affermato una volta che ancora oggi sono possibili delle apparizioni autentiche capaci di gettare maggiore luce sulla fede.

CG: Una ragione per cui molti leader della Chiesa si sono espressi a favore di Medjugorje è rappresentata dai milioni di pellegrini che ci sono stati e che per lo più hanno avuto un'esperienza di conversione. Parlano ai veggenti, pregano, vanno a Massa e alla confessione -- in alcuni casi, per la prima volta da anni. Per …

 

For God to live in your hearts, you must love.