Selezione di brani tratti da testimonianze scioccanti di ex-membri della "Caritas" di Birmingham, gestita secondo i soli dettami del sedicente "amico di Medjugorje" (Terry Colafrancesco)

Le testimonianze riguardano scandalose depauperazioni di persone ingenue e inganni denaro collegato

Other languages: English, Italiano

"Quando guidate di notte con i fari accesi, voi attirate i cervi. Terry usa la luce di Medjugorje per attrarre la gente."

"Non c'è alcuna relazione fra 'Caritas' e Medjugorje. Non esiste. Questo individuo sta usando Medjugorje per fare soldi."

"Terry ha mentito molto astutamente ed accuratamente fin dall'inizio circa la missione di 'Caritas', allo scopo di ottenere controllo e denaro."

Michael J. O'Neill, residente e membro della Caritas of Birmingham per 8 anni


"Durante i nostri pellegrinaggi a Medjugorje, Terry ci induceva a cercare di individuare i componenti del gruppo che possedevano molto denaro. Dopo di che, noi o Terry, se era presente, cercavamo di concentrarci specificamente su costoro per ottenere grandi donazioni. Terry cercava di farli assistere ad un'apparizione (ovviamente col permesso di un frate francescano). Durante il pellegrinaggio del giugno 1998, Terry prese in disparte un proprietario d'azienda e sua moglie e li convinse a dargli $50'000 per acquistare un terreno a Medjugorje. Durante lo stesso viaggio, Terry portò un altro ricco signore ad un'apparizione e poi sulla veranda sul retro della casa di Paolo e Marija cercò di ottenere il denaro per comperare l'appezzamento a fianco della casa di Marija."


"Una coppia facoltosa di Houston partecipò ad un pellegrinaggio di 'Caritas'. Poco tempo dopo, Terry ed io andammo a trovarli. Terry chiese loro $389'000. Disse che se gli avessero dato il denaro avrebbero potuto venire ad abitare accanto a 'Caritas' per sopravvivere al caos che sarebbe sopraggiunto il 1o gennaio del 2000. - Y2K"


"Nel 1997 Terry mandò Steve e me a Seattle a chiedere ad un'altra ricca coppia $165'000 per costruire un negozio sul terreno di 'Caritas' per restaurare vecchie statue danneggiate."


"All'inizio del 1997 Terry, Joan ed io andammo a Tucson, in Arizona, ancora a chiedere, ad un'altra ricca coppia, $3'000'000 per cancellare tutti i debiti di 'Caritas' e metterci in buone condizioni per 'evangelizzare'."


"Dopo che Marija venne in Alabama nel 1988, Terry acquistò tutte le proprietà che comprendevano tutto il terreno per 'Caritas' e mise tutto (oltre 100 acri) a suo nome. Adesso è stato tutto pagato. Come l'ha pagato? Una domanda molto interessante."


"Steve e Kathy, due persone fra le piú care che si possano incontrare, entrarono nel gruppo nell'aprile 1998. Quando arrivarono avevano un bel po' di denaro (circa $80'000). Lo diedero a Terry. Egli promise loro una casetta ove abitare. Dopo oltre un anno e mezzo, essi espressero il desiderio di avere la loro casetta, che avevano pagato e che Terry aveva loro promesso. Terry rifiutò di dargliela."


"Quando Paolo, Marija e la loro famiglia ci visitarono nel 1998, mi fu detto di partecipare ad un raggiro per indurli a restare piú a lungo. Prima di questa visita, decine di migliaia di dollari furono spesi per fare colpo su Paolo e Marija in modo che si impegnassero a vivere nella comunità per un certo periodo di tempo ogni anno. Questo fu un altro metodo usato da Terry per manipolare la veggente per controllare l'apparizione."


"Nel 1996 Terry accettò $15'000 da una donna a Miami con la condizione che quando Marija avesse visitato 'Caritas' questa donna avrebbe avuto la possibilità di parlarle privatamente. Quando Marija programmò di tornare per la dedicazione del 1999, questa donna telefonò e ci chiese se in questa occasione avrebbe potuto parlare a Marija. Noi chiedemmo a Terry ed egli disse: 'Nemmeno per sogno; la gente non può pretendere questo genere di privilegi.' Ella si sentí presa in giro, ingannata e sfruttata. Terry aveva avuto i suoi $15'000 ed era ciò che voleva. La sua promessa non aveva alcun significato."


"Molte volte durante i nove anni che ho passato lí, Terry aveva bisogno di denaro per certe cose. Ci veniva detto che i soldi servivano per pagare le tasse sulle proprietà terriere di Terry. Il modo in cui la cosa veniva gestita era il seguente. Ruth McDonald ci dava un assegno di 'Caritas' per un certo importo. Questo assegno veniva depositato nel nostro conto corrente e poi noi firmavamo un assegno personale a Terry per il medesimo importo. Io e la mia banca abbiamo le prove di tutte queste transazioni, che assommano a piú di $33'000 nei soli 1996 e 1997. Ed il mio era solo uno dei conti usati per far affluire denaro a Terry."


"Le ultime due spedizioni di aiuti umanitari alla regione di Medjugorje erano fasulle. Con la scusa della carità abbiamo contrabbandato senza dazio le nostre merci e materiali di costruzione per i nostri interessi. Negli ultimi sessanta centimetri del container abbiamo messo cose come coperte, abiti ed altri generi di conforto, per far credere che l'intero container fosse pieno di tali cose. Nell'ultima spedizione Terry mi fece fare un grande poster con un disegno della Madonna. Il poster fu attaccato alle false forniture in modo che fosse completamente visibile quando le guardie di confine avessero aperto il container per l'ispezione. Sul poster, in croato, si affermava che questo era tutto materiale di conforto destinato ad aiutare le povere vittime della devastante guerra ed a ricostruire le loro chiese bombardate. Era una completa bugia. Il container era pieno di prodotti per una costruzione da realizzare per nostro uso sulla proprietà che Terry Colafrancesco aveva recentemente acquistato a Medjugorje e mobili antichi per arredare quella e la nostra casa di missione. La bugia che si trattava di aiuti umanitari fu una valida finzione per contrabbandare le nostre cose a Medjugorje ed evitare le alte tariffe che i commercianti devono normalmente pagare. In una delle spedizioni, Terry Colafrancesco contrabbandò un furgone pick-up ben nascosto in un container. Quando Gojko Jerkovic (che aiutava Terry con le spedizioni) vide il furgone si irritò molto ed espresse indignazione per il fatto che egli avrebbe potuto essere messo in prigione per questo."


"Ho lavorato la per 2 anni e quest’uomo ha letteralmente accartocciato mio fratello, e lo ha convinto che lui fosse un debole a stare a contatto con la sua famiglia. Sono stata testimone di grandi quantità di denaro rivcevuto e usato per altre cose che erano tutt’altro che gli scopi per i quali era stato dato. Quest‘uomo ha riciclato denaro attraverso il conto corrente di povere persone, e intendo POVERE IN OGNI COSA, facendosi dare poi indietro lo stesso denaro con assegni a suo favore, per i propri interessi. Ho una prova nero su bianco."

"Anche Marija, a Medjugorje, è stata notificata da quelli che hanno lasciato tutte le bugie e inganni di Terry. Tuttavia, è pur sempre umana e da quello che ho notato incontrandola, si sente in obbligo verso Terry per averle decorato casa sua, ecc....e non dimentichiamoci la parte che ha recitato per aiutare il frtello di Marija..(ancora, nessuno sa che Terry ha ricevuto oltre $50,000 per portarla qua). La gente ha anche dato il proprio denaro per poterla incontrare quando venne negli Stati Uniti. Comunque, abbiamo prova che Terry non intende mai fare buone cose con queste promesse dal momento che non vengono mai mantenute! Sappiamo, perchè qualcuno che se ne è andato ce lo ha detto, che devono continuare a trovare scuse sul perchè non incontrano mai Marija e coincidenza vuole che molto più denaro fu richiesto a queste persone con la speranza che la prossima volta l’incontro avvenga. Si è sentito dire da Terry che non accadrà mai. Lui è puramente cattivo nel fare queste cose a delle persone innocenti e con buone intenzioni......"


Ma gli ex-residenti a “Caritas” credono che Colafrancesco sia riuscito a ingannare molti cattolici in buona-fede. “Non c’è alcun nesso tra “Caritas” e Medjugorje”, ha dichiarato Mike O'Neill, 62 anni, un nativo dell'Ohio che ha abitato a “Caritas” dal 1991 al 1999. “Questo ragazzo sta usando Medjugorje per fare soldi”.

Flynn, che ora vive nel Michigan con sua moglie e sette figli, ha estratti-conto bancari che mostrano che egli ha versato più di 45 mila dollari in assegni in favore di Colafrancesco nel corso di diversi anni.

Flynn e Littiken hanno detto che molti altri residenti, di tanto in tanto, ricevono assegni in loro favore da “Caritas” di Birmingham, da depositare sui loro conti correnti. Essi riferiscono che dopo il deposito, vengono contattati da un residente di alto rango di “Caritas” al fine di emettere un assegno, di solito della stessa somma che avevano ricevuto, in favore di Colafrancesco.

“Le prime volte che l’abbiamo fatto, ci hanno detto che era per l’imposta sugli immobili che doveva essere versata sul territorio”, ha detto Flynn, 41 anni. “(Ci fu detto che), poiché “Caritas” utilizzava la terra di tutti, era giusto fare così, dato che Terry non pagava le tasse di proprietà di tasca propria”.

Flynn ha aggiunto: “alla fine, non è stato fornito alcun motivo per cui era necessario emettere gli assegni in favore di Colafrancesco. Ci dissero anche che la pratica fosse legale”.

Flynn ha anche detto che lui e altri residenti hanno versato ciascuno un assegno diversi giorni prima del Capodanno del 1999, quando i timori del baco del pre-millennio erano altissimi. Vennero istruiti a cambiare gli assegni e portare i soldi contanti ad uno dei membri di alto rango di “Caritas”, ha detto.

Gli dissero che dovevano fare questo perché “Caritas” aveva bisogno di ritirare il denaro dalla banca nel caso in cui l’economia fosse crollata alla mezzanotte, racconta Flynn. Dal suo estratto conto bancario a partire dal gennaio 2000 risulta che il 28 dicembre egli ha depositato un assegno da 10 mila dollari emesso da “Caritas” e quindi incassato un assegno dello stesso importo il successivo 31 dicembre. Dopo aver incassato l’assegno, Flynn ha detto che ha portato il denaro contante a “Caritas”. Ritchey ha detto di non poter commentare le dichiarazioni rilasciate da Flynn a proposito di tali assegni.

“Caritas” ha un consiglio di amministrazione, ma è composto solo da Colafrancesco e Sam Gagliano, residente a Birmingham. Gagliano ha rifiutato di essere citato per questo articolo.

“Decisioni di un consiglio di amministrazione composto da meno di tre persone non rispettano le norme per le società senza fini di lucro stabilite dal Philantropic Advisory Service”, un organo di sorveglianza sulla carità nazionale, ha detto Bennett Weiner, vice presidente di detto ente con sede ad Arlington, in Virginia.

Le grandi associazioni di beneficienza dovrebbero avere grandi consigli di amministrazione “per garantire che la carità sia effettuata correttamente. È un dato comune”. Di “Caritas”, Weiner ha detto, “Mi auguro fortemente che vogliano espandere il loro consiglio”.


Dal campo, attraverso gli alberi, è visibile la casa di Colafrancesco. “Caritas” si estende per circa 168 ettari, di cui 144, del valore di più di 500.000 dollari, sono di proprietà di Colafrancesco, secondo i registri della Contea . Nel 1998, Colafrancesco ha detto alla Associated Press che tutta la terra è per “Caritas” e che non aveva ancora ultimato le operazioni di trascrizione negli atti. Nell’articolo ha detto, “Se la intesto verso il no profit, il governo federale potrebbe intervenire in cinque anni ... e cercare di cambiare il nostro modo di operare”.

Diversi edifici sono situati nel nucleo principale, il più imponente dei quali è il “Tabernacolo dei messaggi della Madonna” da due milioni di dollari, un edificio in pietra e legno contenente una zona di culto, statue, uffici e una tipografia. Accanto al tabernacolo si trova il negozio di souvenir. In lontananza, cinque o sei case mobili ove risiedono le famiglie e gli adulti “single” che vivono a “Caritas”, punteggiando il paesaggio.

Gli ex-residenti dicono che gran parte delle donazioni fatte a “Caritas” sono state utilizzate per l’acquisto di costose attrezzature per la proprietà. I vicini e gli ex—residenti dicono che un sacco di mezzi pesanti è stato acquistato negli ultimi due anni. Secondo loro, l'inventario, comprende una segheria, un rimorchio per trattori, un Caterpillar e rimorchi per cavalli.


"A metà degli anni 80, Jack Sacco era molto attivo con il movimento di Medjugorje a Birmingham. A metà Luglio, parlai con lui alla lunga a proposito della sua associazione con Terry. Lui disse che nel 1986 quando Terry venne coinvolto nel movimento di Medjugorje, egli (Terry) stava cercando un’altra fonte di guadagno, dal momento che il suo progetto econimico stava fallendo. Jack disse che, era sua impressione che quando Terry era a Medjugorje, vide un modo per fare soldi. Un punto sconvolgente fu aquando Jack mi disse che nell‘estate del 1987 Terry lo portò al pino nel campo. Terry disse a Jack: "Uno di questi giorni Marija avrà l’apparizione a questo pino. Non so ancora come lo farò, ma ci riuscirò. Tu sai chi viene dopo Nostra Signora? Satana e caos!" Jack disse che Terry era molto eccitato a proposito della parte su Satana e il caos e da quel momento, non volle avere più nulla a che fare con Terry."

"Le due interviste sono solodue delle molte che ho fatto, convincendomi che Terry ha molto intelligentemente e attentamente mentito sulla missione della Caritas sin dal primo inizio allo scopo di avere controllo e soldi. Presento questi fatti in modo da darle la più completa idea con la quale avrà modo di procedere con i suoi obblighi pastorali, verso la Caritas."

 

Perché Dio possa vivere nei vostri cuori, dovete amare.