Santa Messa in memoria di Fra Leonard Oreč

Other languages: English, Čeština, Deutsch, Hrvatski, Italiano

Domenica 21.01.2007 è stato commemorato il quinto anniversario della morte del Dottor Fra Leonard Oreč, ex Parroco di Medjugorje e fondatore dell’Organizzazione religioso-umanitaria “Medjugorje-Mir”. Nella Chiesa Parrocchiale di Medjugorje alle ore 18:00 è stata celebrata per lui la Santa Messa presieduta da Fra Ivan Landeka, altro ex Parroco di Medjugorje ed attuale presidente dell'Organizzazione “Medjugorje-Mir”, e concelebrata dall’attuale Parroco di Medjugorje, Dottor Fra Ivan Sesar.

Fra Leonard ha servito a Medjugorje dal 1988 al 1991 ed in quel periodo è stato Parroco per più di un anno. Durante quei tre anni egli ha lasciato una traccia indelebile come sacerdote esperto e sapiente e fervente propagatore dei messaggi di pace e di riconciliazione della Gospa. Nel suo cuore e nella sua mente sono nate molte idee che sono state realizzate negli anni passati. Conoscendo molte persone in tutto il mondo, e la difficile situazione del nostro popolo colpito dalla guerra, nel 1992 ha fondato a Spalato l’Associazione umanitaria “Medjugorje-Mir”. Grazie agli amici di Medjugorje, questa Associazione ha distribuito dozzine di tonnellate di aiuti umanitari durante la guerra, ed oggi continua la sua opera umanitaria. Fra Leonard ha lavorato anche per il rinnovamento spirituale delle persone ferite dalla guerra, e, in accordo con il messaggio di pace e riconciliazione di Maria, è stato un collegamento tra le nazioni e le religioni.

Fino al 1997 Fra Leonard ha servito nella Curia Generale Francescana a Roma. E’ stato a Roma fino al Luglio del 2001 quando divenne seriamente malato. Proprio in quei giorni aveva celebrato il 50° di Ordinazione Sacerdotale.

Testimonianza Spirituale di Fra Leonard Orec

Il 14 gennaio 2002, seriamente malato ed in fin di vita all'ospedale Dubrava di Zagabria, cosciente della sua imminente dipartita al Signore, Fra Leonard Orec ha espresso verbalmente ai suoi colleghi Zeljka Puljak e Miljenka Majic, dell'associazione umanitaria "Medjugorje-MIR", la sua testimonianza spirituale ai fratelli francescani, ai conoscenti ed gli amici:

"Quando sono venuto a Zagabria da Roma, non ho pregato Dio per la guarigione, in ogni caso non la guarigione tramite un miracolo, ma di accettare la Sua volontà, "Padre, sia fatta la Tua volontà”, ed inoltre " Padre mio, se è possibile, passi da me questo calice"!

Non prego per me e non aspetto miracoli da qualsiasi parte. Inoltre ho pregato che, se la malattia si fosse protratta nel tempo, Dio possa permettermi di non avere dolore. Questo miracolo sta accadendo.

Vedo e sento una mole enorme di preghiere per me e vedo che queste preghiere vanno realmente a segno, perché non ho dolore, dormo bene… e ho fiducia; non soltanto per me ma per tutti coloro che passano sofferenze simili. Se qualcuno interpretasse questi eventi in un altro senso, penso che sarebbe errato.

Tengo a dire: "Combatto per la salute, non sono impaurito dalla morte." Non sono deluso: prego sorella morte di non esitare. Non sono più in grado di scrivere una testimonianza spirituale. La mia testimonianza a tutti, ai miei fratelli francescani, agli amici, agli amici di Medjugorje ovunque, è la stessa che ho ricevuto da mio padre: "Conservate la fede che avete ricevuto, pregate Dio come avete imparato e fate il lavoro che state facendo." Ho provato ad attenermi a questo e lo consiglio agli altri.

Per l’intercessione della Regina della Pace, vi benedica Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen."

 


Perché Dio possa vivere nei vostri cuori, dovete amare.