Il Diciannovesimo Festival dei Giovani di Medjugorje

Other languages: English, Čeština, Deutsch, Hrvatski, Italiano

A Medjugorje dall'1 al 6 Agosto 2008 si è svolto il diciannovesimo incontro internazionale di preghiera dei giovani dal tema: “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni”.       

Il programma è iniziato venerdì 1 Agosto alle ore 18:00 con la preghiera del Rosario in diverse lingue. L'apertura del festival è stata caratterizzata dalla parola introduttiva del Parroco Fra Petar Vlašić dopo la quale giovani provenienti da sessanta Paesi di tutti i continenti hanno dato il benvenuto a Medjugorje ai loro compatrioti nelle loro lingue. La Santa Messa è stata presieduta dal Provinciale Francescano dell'Erzegovina Dott. Fra Ivan Sesar e concelebrata da più di 300 Sacerdoti.

Dopo la Santa Messa c'è stata un'ora di Adorazione guidata da Fra Danko Perutina e poi si è presentata la comunità “Padre Misericordioso” del “Villaggio della Madre”. Essa ha realizzato una rappresentazione scenica su come la comunità li abbia aiutati a liberarsi dalla dipendenza ed in seguito una coppia sposata ha dato la sua testimonianza. La comunità “Padre Misericordioso”, che è stata fondata dal defunto Fra Slavko Barbarić, iniziatore anche dei festival dei giovani di Medjugorje, è stata presentata da Fra  Svetozar Kraljević, responsabile del “Villaggio della Madre”. Il programma della prima sera si è concluso alle ore 23:00.

Sabato 2 Agosto il programma è iniziato alle ore 9:00 con la preghiera guidata dai giovani di Medjugorje. Durante la mattinata ci sono state tre testimonianze.

Il famoso e premiato attore ungherese Eperjes Karoly ha parlato del ruolo della fede e della preghiera nella sua vita. La veggente Vicka Ivanković ha testimoniato i suoi incontri con la Gospa e ciò che la Gospa chiede e si aspetta da noi. Mons. Sigalini, Vescovo di Palestrina vicino a Roma, che è attivamente coinvolto nell'organizzazione delle Giornate Mondiali della Gioventù, ha tenuto una catechesi dal tema: “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni” - At 1,8. Nel pomeriggio,  Roland Patzleiner dall'Italia ha testimoniato la sua conversione grazie a Medjugorje e la vocazione alla vita consacrata. Jakov Čolo ha condiviso con i giovani la sua esperienza delle apparizioni della Gospa e l'importanza che la fede e la preghiera hanno nella sua vita e nella vita della sua famiglia. Stefan Neubacher dalla Germania ha testimoniato come la preghiera che ha scoperto a Medjugorje lo abbia aiutato a ordinare nel modo giusto la scala di valori nella propria vita. Ha partecipato allo show televisivo “La Germania cerca una superstar” ed è arrivato tra i 20 migliori e poi è stato eliminato.... Oggi lavora per l'emittente cattolica tedesca Radio Horeb come responsabile del marketing.

Sabato sera Fra Tomislav Pervan ha guidato l'Adorazione presso l'altare esterno dopo la quale il Santissimo è stato esposto in Chiesa tutta la notte per l'adorazione silenziosa.

Domenica 3 Agosto al mattino sono state celebrate Messe in diverse lingue, mentre il programma del Festival dei giovani è proseguito nel pomeriggio quando ha parlato Hubert Liebherr dalla Germania, membro di una grande famiglia di imprenditori che impiega decine di migliaia di lavoratori. Egli ha testimoniato la chiamata radicale a lasciare lavoro ed eredità ed a dedicarsi alla diffusione dei messaggi di Medjugorje. Oggi è il direttore del più grande centro informativo di Medjugorje nel territorio di lingua tedesca e testimonia in tutto il mondo. Si è rivolto ai giovani anche il Sacerdote francese P. Rene-Luc. Egli non ha conosciuto suo padre. Il suo patrigno era un criminale che è morto davanti ai suoi occhi. Dio lo ha salvato. Egli ha fondato il primo gruppo rock cristiano in Francia ed in seguito è diventato Sacerdote. Oggi guida una parrocchia e per dieci giorni al mese predica – soprattutto ai giovani – in Francia ed in tutto il mondo.

Domenica sera, dopo la Santa Messa, si è svolta la processione, della durata di due ore, per le vie della parrocchia. Giovani di tutto il mondo, portando torce, bandiere e cartelli con i nomi dei loro paesi, hanno attraversato la parrocchia pregando il Rosario e cantando. A questa marcia di gioia si è unita anche la veggente Vicka. La processione è terminata con la Benedizione Eucaristica sull'altare esterno.

Lunedì 4 Agosto dopo la preghiera del mattino guidata dai membri della Gioventù Francescana di Medjugorje, si sono rivolti ai giovani Suor Elvira ed i ragazzi della comunità Cenacolo, coppie sposate e un Sacerdote ordinato per la comunità.

Nel pomeriggio Jelena Vasilj-Valente ha parlato di come la Gospa ci guida nella profondità della preghiera interiore del cuore. Jelena ha studiato Teologia per cercare di comprendere con l'intelligenza come Dio ha operato nella sua anima... E' sposata e ha quattro figli. Si è rivolta ai giovani anche Ana Marija Večej dall'Ugheria che è venuta in pellegrinaggio a piedi da Budapest a Medjugorje. Nello stesso modo è andata in pellegrinaggio anche a Compostella. Marija Pavlović-Lunetti, attraverso cui la Gospa da il messaggio mensile, ha testimoniato i suoi 27 anni di incontri quotidiani con la Gospa. Ha sottolineato quanto la Gospa ci sia vicina, come ci conosce e come rispetta la nostra libertà. Fratel John-Paul Mary, religioso della comunità di San Giovanni dalla Francia, prima conosciuto come Paddy Kelly, per la prima volta dall'ingresso nella vita religiosa ha testimoniato pubblicamente come ha lasciato lo show-business e ha iniziato una vita di preghiera contemplativa. Al termine della sua testimonianza ha preso la chitarra e ha cantato un canto spirituale.

Lunedì sera i membri della comunità “Cenacolo” hanno realizzato uno spettacolo scenico e musicale dal tema “Non abbiate paura!”.

Martedì 5 agosto, la veggente Mirjana Dragicevic-Soldo ha parlato alla gioventù. Ha sottolineato che tutti – credenti e non credenti – sono figli di Dio e che i non credenti sono in effetti coloro che non conoscono l'amore di Dio e che dovremmo pregare molto per loro. Il fratello John-Paul Mary ha dato la seconda parte della sua testimonianza ed – accompagnato da un fratello dalla sua Comunità – ha cantato una nuova canzone. Fra Mike Leithner dagli S.U.A. ha condiviso coi presenti la sua vocazione: ha combattuto con tutte le sue forze contro la chiamata a sacerdote, ma oggi è un prete felice. Silva ed Ivo Vrdoljak, hagioterapeuti e membri della Comunità croata "Preghiera e Parola", hanno guidato i giovani con una meditazione. Marija Husar, ex cantante pop del gruppo croato "Divas", oggi cantante solista, ha parlato della storia della sua vita e di cosa significhi Dio per lei. Fra Joerg Mueller, sacerdote pallotino e psicoterapista tedesco, ha trasmesso con molto umor alcuni messaggi importanti per la vita dei giovani. Fra Ivan Matic, sacerdote francescano croato che vive a Roma, incaricato della fraternità della gioventù francescana e del terz’ordine francescano nel mondo intero, ha portato i saluti dei giovani che si sono raccolti alcune settimane fa intorno al Santo Padre in Australia. 

L'ultima sera del Festival della Gioventù si è conclusa con l’Adorazione del Santissimo Sacramento, seguito dai canti di commiato. Le frequenze per la traduzione simultanea sono diventate silenziose, gli interpreti sono venuti sull’altare ed i giovani hanno potuto vedere le facce di coloro che hanno tradotto per loro durante i giorni precedenti in 15 lingue… Quando la musica è terminata, i giovani hanno cominciato ad arrampicarsi sul Krizevac dove mercoledì 6 agosto all’alba – solennità della Trasfigurazione – è stata celebrata la santa Messa conclusiva.

Circa 90 giovani di 21 paesi hanno formato il coro e l'orchestra internazionali diretti dal prof. Martin Pero Boras, che hanno accompagnato il festival con musica e canto.

Radio Maria Austria ha trasmesso l’intero programma dal vivo in tedesco. La trasmissione dal vivo del festival è avvenuta anche attraverso Internet in tedesco (www.kath.net e www.kathtube.org). In questo modo, altri 45.000 e più visitatori hanno partecipato al Festival della Gioventù di Medjugorje. Anche la televisione cattolica messicana Maria Vision ha registrato il festival. Così come Radio MIR-Medjugorje ha trasmesso il programma.

Durante l’intero Festival, dalla mattina presto fino a tarda notte, centinaia di preti erano disponibili per le confessioni.

Alcune statistiche del Festival della Gioventù 2008

  • Partecipanti da 60 paesi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bosnia-Herzegovina, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Repubblica Democratica del Congo, Inghilterra, Francia, Germania, Guadalupa, Honduras, Hong Kong, Ungheria, India, Irlanda, Italia, La Reunion, Lettonia, Libano, Liechtenstein, Lituania, Kenia, Kosovo, Macedonia, Malawi, Malta, Martinica, Messico, Paesi Bassi, Antille olandesi, Nigeria, Norvegia, Panama, Polonia, Portogallo, Porto Rico, Popolo Rom, Romania, Russia, Scozia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Corea del Sud, Spagna, Sri Lanka, Svizzera, Trinidad e Tobago, Ucraina, Uruguai, U.S.A., Venezuela, Vietnam.
  • Ogni sera, rosario e preghiera dei fedeli sono stati pregati tutti insieme in 27 differenti lingue: Arabo,  ceco, inglese, francese, ebreo, croato, cinese, coreano, latino, lettone, lituano, ungherese,  macedone, malese, maltese, olandese, tedesco, polacco, portoghese, rumeno, russo, slovacco,  sloveno, serbo, spagnolo, italiano, ucraino.
  • 22 interpreti hanno tradotto simultaneamente dal croato in 15 lingue (inglese, francese, tedesco,  italiano, spagnolo, polacco, ceco, slovacco, russo, ungherese, rumeno, coreano, arabo, cinese,  sloveno)
  • Durante il festival, c’erano circa 375 sacerdoti concelebranti a Messa ogni giorno.
  • Sono state distribuite ogni giorno più di 20.000 comunioni.
 


Perché Dio possa vivere nei vostri cuori, dovete amare.