Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 aprile 2001

Other languages: English, Deutsch, Español, Français, Hrvatski, Italiano, Polski

 

Messaggio di Medjugorje, 25 aprile 2001 [O]

"Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Figlioli, la preghiera opera miracoli. Quando siete stanchi e malati e non sapete il senso della vostra vita, prendete il rosario e pregate; pregate finchè la preghiera diventi un'incontro gioioso con il vostro Salvatore. Sono con voi e intercedo e prego per voi, figlioli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Come la Madonna ha motivi per parlarci, anche noi li possiamo trovare nella nostra vita e attorno a noi. La Madre non si stanca e non cessa di parlarci; Lei non si può stancare nonostante le opposizioni e le resistenze dei suoi figli, perché li ama. Ci ripete già da vent'anni la stessa lezione, le stesse parole. La vera madre non cessa di amare suo figlio nonostante sia pigro, disobbediente, testardo e immobile. Lei si trova alla sorgente dell'amore e ci vuole portare a questa fonte. Il contenuto dei suoi messaggi è sempre lo stesso, ma la novità è che ci parla oggi, in questo nostro tempo. Non ci dobbiamo fermare alle parole, ma bisogna che andiamo alla fonte di queste parole, fino al Cuore Materno da dove vengono queste parole. Non fermiamoci al segno, ma andiamo là dove il segno ci indica la strada. La Madonna vuole che ci muoviamo, che cominciamo ad andare. Vuole parlare a tutti: a quelli che non hanno cominciato a camminare, a quelli che si sono stancati lungo la strada e anche a quelli che si sono incamminati, perché non si fermino. I miracoli che si devono compiere attraverso la preghiera, non si trovano fuori di noi, si trovano dentro di noi; come Dio, che non si trova lontano da noi e fuori di noi. Tanti ostacoli si devono vincere: gli ostacoli in noi e attorno a noi. Siamo incatenati dalle paure per il futuro, per la famiglia, per i nostri cari perché si sono persi, per la nostra vita. Siamo impauriti e ci chiediamo cosa gli altri dicono e pensano di noi, ma non ci chiediamo cosa Dio vuole e pensa di noi. Non permettiamo che le cose prendano il primo posto davanti a Dio. Quando Dio è al primo posto, tutto il resto si sistema da solo. Anche noi lo sperimentiamo: quando tutto ci sembra vuoto e senza senso, quando non possiamo rallegrarci di niente e di nessuno, questi sono i segni che ci manda la nostra anima che è affamata di Dio. Per questo la Madonna ci indica la preghiera per trovare gioia, senso e pace. La preghiera non è lo scopo, la preghiera è la strada per raggiungere lo scopo. Come ci dice in questo messaggio: lo scopo è "l'incontro gioioso con il vostro Salvatore". Purtroppo difficilmente ci decidiamo per la preghiera, ma quando ci decidiamo, allora sperimentiamo come è stato bello aver regalato e donato a Dio il tempo, ma ancora di più aver donato noi stessi. Credo che soltanto il tempo trascorso con Dio sarà la nostra ricchezza della quale viviamo già qui sulla terra. Una sola volta viviamo questa vita; poi verrà il giorno in cui dovremo partire da qua, ma forse non sapremo ancora perché abbiamo vissuto. Bisogna partire, bisogna salutarci con i nostri cari, con tutto quello che abbiamo avuto, fatto e edificato. Sparire da qua non sapendo dove andiamo e cosa ci aspetta di là. Perciò abbiamo bisogno della preghiera, della S. Messa, della confessione, che sono i mezzi per arrivare ad incontrare il Salvatore che ci aspetta. Qui si decide tutto, non dopo la morte. Qui diciamo a Dio "Sì" o "No". La nostra fede e la nostra conversione costano, non sono a buon prezzo; esigono le mie forze psichiche e fisiche, ma so che lì trovo la vita alla quale mi vuole portare e guidare Maria. "Ti prego, o Maria, non stancarti con noi!"

PREGHIERA E BENEDIZIONE
O Maria, Madre nostra, Madre di ogni uomo creato ad immagine di Dio, rivolgo a Te la mia preghiera in nome di tutti gli ascoltatori di Radio Maria. Sii la nostra guida, esempio e modello di vita. Sii la nostra Protettrice e Avvocata. Vogliamo ascoltare le Tue parole perché portino la luce ai nostri passi. La luce della quale Tu sei avvolta, è più forte di ogni buio, di ogni male, di ogni nostro dubbio e impotenza. O Maria, questo nostro mondo, Tu lo vedi e lo conosci bene, è una casa del dolore e della sofferenza. Ti prego, o Maria, ascolta i tanti cuori che gridano a Te: prendili per mano e guidali. Ascolta le preghiere di tante mamme che pregano per i loro figli che si sono persi sulle strade di questo mondo; senti i loro cuori. Ascolta, o Maria, i tanti giovani che cercano il senso della vita, che cercano la liberazione da ogni schiavitù, da ogni inganno. Tu non li puoi ingannare e tradire. Ascolta le preghiere dei nostri anziani, soli, abbandonati, traditi e malati. Fa' che siano ammorbiditi tanti cuori induriti dai propri peccati, induriti dalla mentalità di questo mondo che inganna, promette, dà poco e prende tutto. Grazie per il Tuo amore che hai verso di noi. Grazie per il tempo che hai per noi. Perdonaci perché noi non abbiamo il tempo per il Tuo Figlio Gesù al quale ci vuoi guidare, avvicinare e portare con le Tue parole. Sii con noi come sei stata con gli Apostoli, con i quali hai pregato ed aspettato lo Spirito Santo. Tu sei stata riempita dello Spirito Santo. Insegnaci, incoraggiaci e non stancarTi di parlarci nonostante le nostre resistenze e opposizioni.
Per intercessione della Beata Vergine vi benedica Dio onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen. Pace e bene.

Padre Ljubo


Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

Perché Dio possa vivere nei vostri cuori, dovete amare.